I musei ferroviari sono molto popolari tra gli appassionati di ferrovie. I musei ferroviari, specialmente quelli che espongono materiale rotabile storico, sono un’attrazione interessante anche per le famiglie con bambini. Di seguito, ho creato una lista dei più importanti musei europei dedicati alle ferrovie. Ho incluso i più importanti musei ferroviari di vari paesi europei. Ho omesso gli orari di apertura, i prezzi dei biglietti e i regolamenti disponibili sui siti ufficiali.

Italia

Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa – situato a Napoli Il museo è ospitato in vecchie officine sul mare, vicino alla stazione ferroviaria di Pietrarsa – S.Giorgio-Cremano. I visitatori hanno dato al museo recensioni eccellenti, evidenziando la pulizia e i dintorni ben tenuti.

Le locomotive a vapore predominano tra le esposizioni, ma non mancano gli autobus d’epoca, per esempio.

Regno Unito

National Railway Museum di York – si dice che sia il più grande museo ferroviario del mondo. Il museo ha raccolto centinaia di migliaia di oggetti come documenti e fotografie che descrivono lo sviluppo delle ferrovie britanniche dal XIX secolo ad oggi. Film ferroviari, uniformi ferroviarie, attrezzature e opere d’arte relative alle ferrovie fanno parte della collezione. I visitatori saranno molto interessati al materiale rotabile – oltre 100 locomotive e quasi 200 altri veicoli ferroviari. Possiamo vedere locomotive a vapore del XIX secolo che correvano sui binari del Sudafrica e della Cina, vari set di treni, tra cui il giapponese Shinkansen, e carrozze di vari tipi.Sito web: www.nrm.org.uk

Spagna

Museo Ferroviario Catalano a Vilanova i la Geltru – un museo ferroviario spagnolo abbastanza grande, dedicato principalmente alle ferrovie della Catalogna. Il museo si trova presso la stazione ferroviaria di Vilanova i la Geltru, circa 45 km a sud di Barcellona.

Il museo è ospitato in una ex rimessa di locomotive e in una ex stazione ferroviaria. C’è una grande collezione di locomotive – a vapore del XIX e XX secolo ed elettriche.

La maggior parte del materiale rotabile esposto sono locomotive, ma non mancano le carrozze storiche, e una chicca è il treno Talgo II. Gli interni di alcune mostre sono aperti al pubblico.

Il museo gestisce una biblioteca specializzata.

Sito web: www.museudelferrocarril.org

Museo Ferroviario di Madrid – uno dei musei ferroviari più famosi d’Europa, creato nell’ex stazione ferroviaria del 1880 Madrid-Delicias.

Un’interessante collezione di veicoli legati alla storia delle ferrovie in Spagna, il più antico risale alla metà del XIX secolo.

Nelle recensioni raccomandato come un luogo da vedere, ma gli utenti di Internet sottolineano che il museo è relativamente piccolo. Leggendo le descrizioni nelle guide, tuttavia, si può avere l’impressione che si tratti di un enorme museo.

Trenaren Euskal Museoa ad Azpeitia – Museo ferroviario basco dedicato alle ferrovie dei Paesi Baschi. Ha sede nella città di Azpeitia presso la stazione ferroviaria.

La collezione è relativamente grande, almeno per un museo così piccolo. Oltre alla collezione di materiale rotabile di vario tipo, si possono vedere documenti, sedili di carrozze e attrezzature tecniche.

Si può raggiungere Azpeitia in autobus dalla città di Zumaia (raggiungibile con i treni Euskotren da Bilbao e San Sebastian) e Zumarraga (raggiungibile con il treno RENFE da Vitoria/Gasteiz).

Sito web: www.bemfundazioa.org

Museo ferroviario delle Asturie – Gijon non è una città molto attraente quando si tratta di monumenti e gemme architettoniche. Tuttavia, il museo ferroviario dedicato alle ferrovie della regione delle Asturie merita una visita.

Ospitato nell’edificio della vecchia stazione ferroviaria, il museo copre un’area di 14.000 metri quadrati. È stato aperto nell’ottobre del 1998 e oggi è una delle più grandi attrazioni della regione – specialmente raccomandato come attrazione per le famiglie con bambini.

La collezione di materiale rotabile comprende circa 140 pezzi, comprese le locomotive a vapore del XIX secolo. Oltre all’esposizione nella sala del museo, una mostra di veicoli è stata preparata su due binari presso la vecchia stazione ferroviaria.

Francia

Museo ferroviario di Mulhouse – uno dei più grandi musei ferroviari d’Europa. Due enormi sale ospitano mostre che documentano la storia non solo della ferrovia francese. Varie locomotive a vapore, vecchie carrozze passeggeri e automobili permettono ai visitatori di sentire l’atmosfera dei viaggi nella prima metà del XX secolo. Il tutto è completato da un modello ferroviario e da attrezzature tecniche.Sito web: www.citedutrain.com

Germania

Il museo ferroviario della Deutsche Bahn a Norimberga – fondato nel 1899 come Museo Reale Bavarese delle Ferrovie ha cambiato nome diverse volte durante la sua esistenza. Durante la seconda guerra mondiale fu distrutta dai raid aerei. Dal 1996 la parte ferroviaria del museo dei trasporti è gestita dalla Deutsche Bahn. Nel 2005, un incendio in una delle sale del museo ha distrutto numerosi oggetti unici, tra cui una replica del treno Adler che correva sulla prima linea ferroviaria tedesca tra Norimberga e Furth. La replica del treno è stata ricostruita e aperta al pubblico nel 2007.

Nel 2012, il museo ha subito una ristrutturazione che ha reso la mostra ancora più attraente per i visitatori – tra le altre cose, è possibile cambiare i semafori.

I visitatori possono godere di mostre permanenti sulla storia delle ferrovie in Germania, divise in diversi periodi, una mostra che ricorda la stazione ferroviaria e gli oggetti più attraenti – treni storici, locomotive e carrozze (originali e repliche). Di grande interesse è il treno reale del re Ludwig II di Baviera.

Ci sono anche impressionanti mock-up ferroviari. Il museo della Deutsche Bahn ha due piccole filiali – a Coblenza e a Haale. Gestisce anche diversi treni retrò che circolano più volte all’anno in Germania.Sito web: www.dbmuseum.de

Paesi Bassi 

Museo ferroviario di Utrecht – Una delle maggiori attrazioni turistiche di Utrecht è il Museo ferroviario olandese (Het Spoorwegmuseum Utrecht), situato nell’edificio della storica stazione di Utrecht Maliebaan. È uno dei più grandi musei ferroviari d’Europa.

Il museo espone quasi tutti i veicoli che circolavano sulle ferrovie olandesi NS. Riceve ottime recensioni su internet ed è molto popolare tra i turisti.

La stazione di Utrecht Maliebaan può essere raggiunta con un treno suburbano dalla stazione Utrecht Centraal.Sito web: www.spoorwegmuseum.nl

Portogallo

Museo Nazionale Ferroviario a Entroncamento – un museo che mostra la storia ferroviaria del Portogallo e il materiale rotabile storico aperto nel 2008. Situato vicino a Lisbona, Entroncamento è un importante nodo ferroviario. Copre un’area di 4,5 ettari. Le mostre sono state create negli edifici dell’ex magazzino e del deposito di locomotive. Facilmente accessibile con i treni da Porto e Lisbona.

Ungheria

Museo ferroviario ungherese – Nel quartiere industriale di Budapest, variamente chiamato Istvantelek (c’è una stazione ferroviaria con lo stesso nome), si trovano due attrazioni turistiche che vale la pena visitare. Il primo è il Museo Ferroviario Ungherese a Tatai út 95. Il museo vanta una ricca collezione di carrozze, locomotive e altri veicoli che un tempo circolavano sui treni dei vettori MAV e GYSEV. Alcuni veicoli sono periodicamente messi in circolazione come treni retrò.

Il terreno del museo è relativamente grande – c’è un’area separata per un parco, una casa del motore a vapore, una piattaforma girevole, e attrazioni aggiuntive includono una ferrovia in miniatura, una pista di 400 metri su cui i visitatori possono guidare una storica locomotiva diesel o a vapore sotto la supervisione di un dipendente del museo, e brevi corse su un tram a mano o a cavallo.Sito web: www.vasuttortenetipark.hu

Bielorussia

Museo ferroviario di Brest – un interessante museo ferroviario situato proprio sul confine bielorusso-polacco. Fondato nel 2002 e recentemente rinnovato, il museo si trova nel complesso della Fortezza di Brest. Ospita 50 locomotive a vapore, locomotive diesel e carrozze passeggeri, oltre a veicoli tecnici, un cannone blindato per treni, uno spazzaneve e un semaforo usato negli anni ’50 e ’60.Sito web: www.brest.rw.by

Repubblica Ceca

Museo ferroviario di České dráh – il più grande museo ferroviario della Repubblica Ceca, gestito da České dráh, situato vicino alla stazione ferroviaria di Lužná u Rakovník. L’ambiente tranquillo e i reperti conservati nelle antiche rimesse delle locomotive danno al luogo un’atmosfera speciale. Una ricca collezione di veicoli ferroviari – locomotive a vapore, locomotive elettriche e diesel, vecchie unità multiple elettriche, carrozze storiche e simili. C’è anche una breve linea ferroviaria a scartamento ridotto costruita intorno al museo, che è aperta solo nei fine settimana stagionali. Il museo è aperto da maggio a fine ottobre, di solito il sabato, la domenica e i giorni festivi. In luglio e agosto, vengono organizzate corse in treno retrò tra Praga e la stazione di Lužná u Rakovník.Sito web: www.cdmuzeum.cz

Polonia

Stacja Muzeum – il più importante museo ferroviario polacco con sede a Varsavia, nell’edificio dell’ex stazione ferroviaria di Warszawa Główna Osobowa. Lo Stacja Muzeum ha rilevato le collezioni del museo ferroviario di Varsavia, che è stato liquidato il 31 marzo 2016. La più grande attrazione è la vasta collezione di locomotive. La Stazione Museo ha una filiale a Sochaczew – il Museo della ferrovia a scartamento ridotto.Sito web: www.stacjamuzeum.pl

Ucraina

Museo di Storia e Tecnologia della Ferrovia del Nord di Charkiv – stabilito presso la stazione merci, accanto alla stazione passeggeri (via Privokzalna). Il museo è stato istituito nel 1967, mentre il suo aspetto attuale è dovuto a una grande ristrutturazione completata nel 2014 in occasione del 145° anniversario della Ferrovia del Nord.

La collezione del museo comprende più di 2.000 oggetti, 500 dei quali sono esposti, e 36 diversi veicoli ferroviari, comprese diverse locomotive a vapore esposte all’aperto. Nella sala espositiva, i visitatori possono soprattutto ammirare documenti, fotografie ferroviarie, vecchie mappe e dispositivi di controllo del traffico ferroviario.

Danimarca

Odense Railway Museum – un museo situato vicino alla stazione ferroviaria. Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 16 (eccetto alcuni giorni festivi). Su un’area di 10.000 metri quadrati, ci sono mostre che documentano la storia delle ferrovie in Danimarca dall’inizio ad oggi. Si può vedere, tra l’altro, una collezione di vecchie locomotive e carrozze, e nella stagione estiva si può fare un giro su una ferrovia in miniatura da giardino. Nel museo c’è anche un negozio che vende pubblicazioni ferroviarie. I possessori di biglietti Interrail hanno uno sconto sul prezzo del biglietto.Sito web: www.jernbanemuseet.dk

Estonia

Museo ferroviario di Haapsalu – uno stabilimento creato in una piccola città estone sul sito di una ex stazione ferroviaria. La stazione sembra molto bella dall’esterno; ha fatto la storia con la piattaforma più lunga in questa parte d’Europa. La piattaforma lunga 216 metri fu costruita appositamente per i treni dello zar. Il suddetto museo ha reso famosa questa città di diecimila abitanti, anche se il numero di oggetti esposti non è impressionante. Due locomotive a vapore, due locomotive diesel, diversi vagoni merci e un treno ferroviario estone dismesso.Sito web: www.salm.ee

Finlandia

Museo ferroviario di Hyvinkää – il museo ferroviario nazionale si è trasferito una volta da Helsinki a Hyvinkää, a 50 chilometri di distanza. Il museo ha 25 locomotive a vapore nella sua collezione, di cui 14 sono esposte. La più vecchia delle locomotive a vapore, la B1 no. 9 è stato prodotto in Gran Bretagna nel 1868. Si può anche vedere la più antica locomotiva a vapore finlandese A5 58 prodotta nel 1875.

L’orgoglio del museo ferroviario di Hyvinkää è il “treno imperiale” prodotto nel 1870 e usato dallo zar di Russia, l’unico treno imperiale sopravvissuto al mondo. Gli altri sono stati distrutti dopo la rivoluzione del 1918. Tre delle sei carrozze del treno sono sopravvissute.

Inoltre, la carrozza presidenziale e gli autobus ferroviari tipo “Fiat” e “Cadillac” sono degni di nota.

Chi fa ricerche sulle ferrovie può usufruire di una biblioteca specializzata che contiene 10.000 pubblicazioni e 150.000 fotografie.

Lettonia

Museo ferroviario di Riga – un piccolo museo ferroviario situato accanto al caratteristico edificio della Biblioteca Nazionale Lettone. Si divide in una mostra nell’edificio e una mostra di materiale rotabile.

Sul raccordo di fronte all’edificio ci sono diverse vecchie locomotive, vagoni passeggeri e un carro a mano. Ognuno di loro ha una breve descrizione in lettone e in inglese. Le maggiori attrazioni sono un esemplare di RVR con panche dure e un vecchio vagone letto. Sfortunatamente, non è possibile andare all’interno. Una breve storia dei veicoli prodotti dalla fabbrica RVR di Riga è stata preparata sul muro accanto alla mostra.

Il museo ha una piccola filiale a Jelgava.Sito web: www.railwaymuseum.lv

Non perdere i nostri articoli simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.